Ddl Pillon, 5 buoni motivi per fermarlo: l’infografica

Il 10 novembre in tutta Italia si scenderà in piazza per dire no al disegno di legge sull’affido condiviso voluto dal senatore della Lega Simone Pillon, che si è espresso più volte contro il divorzio, l’aborto e le unioni civili.

Abbiamo già spiegato in modo approfondito in questo articolo perché questa proposta legislativa minaccia l’autodeterminazione delle famiglie e in particolare le donne e i minori che subiscono violenza domestica ed economica. Ora abbiamo deciso di riassumervi attraverso una infografica i 5 principali motivi per cui vale la pena partecipare alla mobilitazione #NoPillon indetta da D.i.Re. (Donne in Rete contro la violenza) e promossa dalla rete femminista Non Una di Meno in ogni parte d’Italia.

L’obiettivo è diffondere e condividere le motivazioni della protesta per rendere consapevoli cittadine e cittadin* in merito alle gravi conseguenze che il ddl avrebbe sulle nostre vite.

Cliccate sulle immagini per vederle e stamparle nelle dimensioni originali.

Ci vediamo in piazza!

Sara (Monkey)
Adora cimentarsi in qualsiasi attività ludica le capiti sotto tiro, ama le stranezze, la pizza e le storie a lieto fine. Quello che non sopporta sono i luoghi comuni e chi li usa con troppa leggerezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.