Legami Possibili: ricerche e strumenti di intervento con le famiglie LGBT*

    Sto caricando la mappa ....

    Data
    04/05/2017
    9:00 - 17:00

    Luogo
    Università di Verona

    Categorie


    Legami possibili” è una giornata di riflessione e discussione sul tema delle famiglie LGBT* e dell’omogenitorialità che si terrà il 4 maggio all’Università degli Studi di Verona (Polo Didattico Santa Marta, Via Cantarane).

    L’evento è promosso dal team di ricerca FamilyLives dell’Università di Verona, dal team della ricerca Contiamoci realizzata dal Centro Risorse LGBTI e dal team di ricerca Intimate del Centro di Studi Sociali dell’Università di Coimbra (Portogallo) .

    Sarà l’occasione per discutere i dati emersi da tre importanti ricerche svolte in Italia negli ultimi due anni e per mettere alla prova i dati raccolti con le visioni e i bisogni di professionisti e professioniste dell’educazione, della salute, del sociale, delle istituzioni e del diritto.

    Programma

    9.00 – 13.00
    Ricerche a confronto: per un lessico condiviso sull’omogenitorialità

    Contiamoci: una fotografia delle famiglie LGBTQI in Italia
    Valeria Roberti, Centro Risorse LGBTI

    Le famiglie omogenitoriali e i servizi. Spunti di riflessione operativi a partire dalla ricerca FamilyLives
    Federica de Cordova, Giulia Selmi e Chiara Sità – Università di Verona

    Genitorialità senza diritti: risultati del progetto Intimate in Italia
    Beatrice Gusmano e Tatiana Motterle – CES – Centro di Studi Sociali – Università di Coimbra (Portogallo)

    Ne discute Chiara Bertone, Università del Piemonte Orientale

    14.00 – 17.00

    Conoscere per includere: workshop formativi per professionisti/e dei servizi sociali, educativi, della salute e del diritto.

    Tre laboratori partecipativi per mettere in condivisione visioni, bisogni e competenze e sviluppare strumenti di inclusione delle famiglie LGBT*.

    1) Genitori LGBT* e buone pratiche nei servizi socio-sanitari

    a cura del team Intimate con la partecipazione di Giulia Rodeschini – Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale – Regione Emilia-Romagna

    A partire dall’analisi di casi concreti emersi dalle interviste del progetto Intimate, il laboratorio si propone di identificare i possibili nodi critici che possono emergere nelle relazioni tra operatori e operatrici nell’ambito della cura e della salute e le famiglie omogenitoriali e i loro bambini/e. Attraverso una metodologia attiva, il gruppo lavorerà all’identificazione di possibili strategie di buona gestione della relazione e di intervento.

    2) Genitori LGBT* e buone pratiche nei servizi educativi

    a cura del team FamilyLives

    A partire dall’analisi di casi concreti emersi dalla ricerca FamilyLives, il laboratorio si propone di identificare i possibili nodi critici che possono emergere in ambito educativo nel rapporto con le famiglie omogenitoriali e i loro bambini/e a partire dalle considerazioni emerse dai genitori partecipanti alla ricerca FamilyLives sul rapporto con il nido e la scuola. Attraverso una metodologia attiva il gruppo lavorerà alla identificazione di possibili strategie di buona gestione della relazione ed intervento.

    3) Genitori LGBT*  e i diritti 

    a cura del team Contiamoci! con la partecipazione dell’Avv. Susanna Lollini

    A partire dai dati emersi dalla ricerca Contiamoci e dall’analisi dell’attuale condizione normativa, il laboratorio si propone di entrare nelle situazioni specifiche in cui i diritti delle famiglie omo/transgenitoriali non sono sufficienti a tutelarle. Attraverso una metodologia attiva si entrerà nel merito dello spazio e dei limiti offerti dall’attuale quadro normativo, identificando strategie efficaci per colmare il gap tra il disconoscimento formale e il riconoscimento relazionale.

    Il convegno è a partecipazione gratuita, ma è richiesta la registrazione a questo link.

    Per informazioni: legamipossibili@gmail.com



    [ TORNA ALLA LISTA DEGLI EVENTI ]

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here