Chi è troia alzi la mano

Bitch: babe in total control of herself

La reputazione è fondamentale nella vita di una donna. È importante essere un perfetto esempio di femminilità, un’autentica lady. È altrettanto importante additare a cattivo esempio tutte quelle che non lo sono: vanno punite perché infangano il buon nome del gentil sesso. In pratica, sono delle troie.

È necessario conoscere questi comportamenti scorretti per evitarli e poterli giudicare aspramente. Di seguito è stata raggruppata una lista delle ragioni più comuni per cui una donna dimostra di essere troia, ovvero viene definita tale da qualche persona di sani principi che vuole proteggere la società da certe pessime influenze. Difendiamo insieme l’orgoglio delle Vere Donne!

Sei una troia se:

  • Fai sesso. Non importa se con la persona con cui stai insieme da anni, se sei single e hai una libido o se quello che fai a letto sono affari tuoi. Il livello di troiaggine aumenta esponenzialmente se si tratta di performance più spinte (come quelle di cui parliamo qui) della posizione missionario (pene-in-vagina, ovviamente);
  • Rifiuti le avances di qualche maschio. Come hai potuto fargliela annusare e poi non dargliela, magari inventando scuse tipo “volevo solo essere gentile”? Sei proprio una troia (se invece ci stai, vedi il punto sopra);
  • Hai o hai avuto più partner, contemporaneamente o meno (mai sentito parlare di poliamore?). Nei film dicono che il vero amore è unico e monogamo ed è per sempre. Se non fai sesso per vero amore sei troia e cosa sia il vero amore lo decidono comunque gli altri per te;
  • Hai una relazione. Se qualche altra persona ha messo gli occhi sulla tua metà, non esiterà un attimo a darti della troia. E probabilmente anche della stupida e della cessa. Sicuramente non meriti di starci insieme e dovresti cedere il posto alla persona invidiosa di turno. Questo vale anche se la persona “contesa” prova interesse per te e tu nemmeno ricambi;
  • Sei attraente. Le donne attraenti sono subdole e approfittano sempre del proprio fascino, sicuramente lo userai per sfruttare i poveri malcapitati e ottenere favori in cambio di sesso;
  • Non sei attraente. Tanto lo sanno tutti che aprirai le gambe a tutti quelli che capitano pur di farti considerare;
  • Vesti in modo provocante. Tutto ciò che indossi è in funzione delle attenzioni che vorresti dagli uomini. Per esempio, se hai il seno grosso e indossi qualcosa di diverso da un maglione oversize a collo alto, è chiaro che stai ostentando la tua scollatura: non pensare nemmeno di giustificarti con frasi come “se ce le ho è inevitabile che si vedano”, ti sembra che quaranta gradi all’ombra siano una scusa per fare la zoccola? È logico che poi ti trattano come una vacca da monta, non lamentarti dopo essertela cercata. Le Vere Donne non indossano nulla di più emozionante di accollati e sobri abiti monacali;
  • Flirti. Non vorrai mica fare la predatrice! Devi mantenere inalterati i meccanismi della seduzione e lasciar fare ai maschi il primo passo, altrimenti va tutto a quel paese. Anche se i maschi non ti interessano e stavi sbattendo le ciglia per la loro amica;
  • Ti piacciono le donne. Si sa che le lesbiche/bisessuali/non etero sono le più troie di tutte, basta guardare i porno!
  • Fai un torto a qualcuno. Anche se hai palesemente ragione, se stavi facendo valere le tue idee senza aggressività, se stavi facendo il tuo lavoro: devi piacere a tutti, altrimenti sei troia. Qualcuno forse ti avrà detto che è impossibile piacere a tutti, ma le Vere Donne non danno retta a simili sciocchezze;
  • Hai un lavoro importante. È chiaro che hai ottenuto il posto facendo favori sessuali e non hai alcuna competenza nel tuo campo;
  • Sei femminista. Tutte queste battaglie per l’emancipazione e il diritto a una sessualità libera servono solo ad avere una scusa per darla a chiunque (non dimentichiamo che le femministe sono brutte e lesbiche!).

…eccetera eccetera.

Se sei una donna, leggendo questa lista hai senza dubbio confermato la tua convinzione di essere una persona perbene e di non commettere nessuna delle nefandezze citate. Meno male, la società ha bisogno di persone che supportano la giusta morale!

Ma stavo quasi per dimenticare il punto più importante di tutti:

  • Le donne sono tutte troie.

…Ops.

 

Immagine da Flickr

17 COMMENTI

  1. con buona dose di umorismo lei conclude scrivendo”… Le donne sono tutte troie.

    …Ops.”
    il che la dice lunga sulla sua intelligenza autoironica! Da Uomo che ama e stima il femminile (nel rispetto) direi che le Donne restano, molto semplicemente, solo.. Donne con tutti i pregi e gli infiniti difetti (per fortuna ci sono, altrimenti sai che noia mortale!) che vi distinguono e che vi fanno AMARE!! Mi piacerebbe donarLe una imago, faccio l’Artista, a corredo/complemento di codesto Suo scritto, con simpatia
    r.m.

  2. Ma perché vi ostinate a portare avanti solo le istanze assurde e ignoranti di una parte della società e del genere maschile? Non è che sta storia delle donne tutte troie la tenete viva per scrivere pezzi del genere? Da notare la storia della tipa a cui vien dato della troia perché così poi l’altra tipa si prende il fidanzato. Ma che gente conoscete? Fidanzati che mollano la loro compagna perché qualcuno/a dice in giro che è troia. Anche le tematiche di genere richiedono serietà e qualità.

    • Gabriele, anche se per l’articolo sono state enfatizzate riunendole insieme, ti sorprenderà sapere che queste argomentazioni sono ancora molto diffuse! Le tematiche di genere sono importanti, ma anche ironizzare sulle situazioni meno “gravi” (ma familiari per molte) è un modo per parlarne e non invalida la serietà generale. Se però sei interessato ad articoli più impegnati, fruga pure nel resto del sito!

  3. Uomo o Donna che sia, se tradisci il tuo partner intrattenendo più relazioni contemporaneamente per me sei solo uno stronzo/a. C’e’un limite alla libertà di fare ciò che ci pare . Si chiama rispetto. Io sono monogamo,non me ne frega un cazzo di queste minchiate tipo poliamore o altre ammucchiate . Già è tanto riuscire a trovare una persona da amare e che vi ama veramente. Volete trasgredire?L’atto più trasgressivo in assoluto e’la lealtà!

    • Giuseppe, i rapporti poliamorosi sono tutt’altro che “minchiate”: se sei monogamo e felice buon per te, ma non puoi pretendere che tutti vivano l’amore e le relazioni come li vivi tu. Da nessuna parte in questo articolo si giustificavano i tradimenti, che tra l’altro col poliamore hanno ben poco a che fare.

      • Purché sostituite il termine poliamore con polirelazione. Infatti,le due cose,sono ben diverse. Chi ha coniato il termine poliamore ha usurpato la parola amore. Non c’e’ amore nell’avere più partner contemporaneamente. Polisesso,polirelazione. Ok. Non giudico nessuno, non posso. E anche potendo non lo farei. Ma chiamiamo le cose con il loro nome.

        • Dire che “non c’è amore nell’avere più partner contemporaneamente” significa giudicare. Decidere che cosa altre persone possono o non possono provare non è “chiamare le cose col loro nome”. Se vuoi informarti su questo tipo di relazioni ci sono tanti siti con persone che parlano delle proprie esperienze, altrimenti puoi continuare ad essere convinto che si tratti di incapacità di amare.

        • La definizione di amore non la decidi tu. E la lealtà è garantita sia nelle coppie aperte che nelle relazioni poliamorose. :) se la monogamia ti calza a pennello, perchè ti arrabbi con chi invece ha orientamenti diversi dai tuoi? Vivi felice

  4. Voglio ringraziare l’autrice perchè ho riso molto, riconoscendo nel suo scritto pensieri e vizietti italiani. Dovremmo essere noi donne a lottare contro gli stereotipi, purtroppo però sovente siamo le prime a cadere nella trappola…

    • Grazie mille Sandra! Sembra assurdo che questi giudizi contagino anche noi donne, dato che ne risentiamo in prima persona, ma hai ragione a dire che succede spesso: bisogna armarsi di consapevolezza e autocritica per disimparare queste abitudini… e ogni tanto fa bene riderci su ;)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here