Armanda Guiducci, antropologa delle donne

armanda guiducci22

Chi è: Armanda Guiducci è stata una scrittrice, critica letteraria italiana e femminista storica, nata a Napoli nel 1923 e morta l’8 dicembre 1992.

Cosa ha fatto: fu un’appassionata studiosa di antropologia culturale, etnografia e psicanalisi. Queste passioni sono alla base dei suoi scritti antropologici sulla donna e sulla condizione femminile in Italia, ma anche all’estero.

Perché è una “pasionaria”: i libri di Armanda Guiducci sono cardine del movimento femminista italiano. Tra i suoi volumi ricordiamo: “La mela e il serpente” in cui sottolinea l’importanza delle mestruazioni nella vita di una donna, “Due donne da buttare” che parla dell’emarginazione femminile nelle città spiegata analizzando le esperienze di una casalinga e di una ex prostituta, “La donna non è gente” che invece tratta dell’emarginazione e del disprezzo subito dalla donna contadina. La sua ricerca antropologica si spinge anche in India con “All’ombra di Kalì”. In ultimo “Donne e serve” che parla esclusivamente delle casalinghe e della loro silenziosa lotta di donne che non hanno lasciato segno ma hanno fatto la storia.

Per saperne di più: ecco la sua biografia su Wikipedia.

Chiara Pintus
Anima ardente, come dice il suo nome d'arte: Kelly Ardens. Artista appassionata, studentessa d'arte e di teatro tra Cagliari e Bologna. Femminista sin dalla più tenera età, non sopporta la galanteria e ama i meme queer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here