8 marzo: ecco perché continuare a lottare (in un’infografica)!

In occasione dell’8 marzo ecco un regalo alle nostre lettrici e ai nostri lettori per festeggiare questa Giornata internazionale delle Donne!

In questa infografica abbiamo riassunto le più importanti conquiste ottenute in Italia grazie alle battaglie delle donne: da condividere per ricordare quanto sia importante continuare a lottare ancora per i diritti di tutte e tutti!

8marzo_Le_nostre_conquiste_PasionariaIT

6 COMMENTI

    • “Non può contrarre matrimonio la donna, se non dopo trecento giorni dallo scioglimento, dall’annullamento o dalla cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio”… ma sul serio è ancora in vigore? da non crederci

  1. C’è proprio da andarne fiere: fiere di essere immorali, fedifraghe, pluriassassine di bambini, paracule e discriminate oltretutto meno di quanto lo siano gli uomini(alla faccia della parità di diritti). Avete in poche parole rinunciato ad essere ciò che siete ovvero splendide donne, per diventare una BRUTTA copia non semplicemente degli uomini, bensì degli uomini più depravati! Contente voi…
    PS: fra i vostri futuri successi, puntate a diventare delle generatrici di bambini a pagamento, sfruttate da pervertiti e egoisti vari???

    • Mi dispiace che questa società ti abbia convinto che un cromosoma di differenza sia una motivazione sufficiente a rendere ogni donna perfetta per le tue esigenze. Ti stupirà ma siamo tutti esseri umani, ermafroditi e trans compresi… ti consiglio una lettura divertente che nel lungo termine potrebbe aprirti nuove prospettive: http://www.internazionale.it/savagelove

      • A me invece dispiace che lei non abbia ancora capito(oppure non vuole farlo) che le esigenze per antonomasia di qualsiasi essere umano, ossia quelle morali, sono identiche per l’uomo e per la donna, gli unici due generi possibili che nessuno può attribuirsi a casaccio, salvo i pagliacci al circo ma per dare spettacolo non per pretendere di sostituirsi al Creatore, la cui esistenza che lo vogliate o meno è certissima anche per chi non ha Fede, in quanto perfettamente dimostrabile attraverso un uso corretto della ragione. Non illudetevi, sotto sotto siete anche voi consapevoli che a Qualcuno prima o poi dovrete, volenti o nolenti, rendere conto ma preferite fingere disinteresse per non preoccuparvene. Sappiate che anche voi dovete abbandonare questo mondo e l’unico diritto che dovreste sensatamente reclamare è quello di avere qualcuno che ogni tanto ve lo ricordi! Comunque, anche se in ritardo, auguri di ogni bene, ne avete bisogno come del resto chiunque, maschi compresi!

        • Ale, dire che attraverso la ragione si trova la certezza dell’esistenza di Dio è un tantino azzardato, ma a parte questo, su che basi sostieni che le donne sono meno discriminate di quanto lo siano gli uomini? A che fonti o dati fai riferimento? Grazie (per rassicurarti, sappi che non ho mai ucciso un bambino, giuro!)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here